Lotte in U.S.A.

9 agosto 2017

Kevin “Rashid” Johnson, prigioniero comune americano politicizzato, membro di NABPP- PC (New African Black Panther Party-Prison Chapter, Nuovo partito africano delle Pantere Nere – sezione carceri, n.d.t.) a fine giugno è stato trasferito in Florida e posto in isolamento, con l’accusa d’essere capobanda in prigione. Tale accusa si basa sulla sua appartenenza al NABPP-PC che le autorità hanno classificato come banda o Gruppo che minaccia la sicurezza – STG). Il 12 luglio, mentre era in attesa di un’udienza processuale inerente tale accusa ha dovuto essere ricoverato in ospedale per un malessere. Gli esami cui è stato sottoposto hanno rivelato uno stato disidratazione e problemi di tensione. Una nuova udienza è stata fissata per il 14 luglio e i relativi capi d’imputazione si riferivano ad articoli pubblicati da Rashid Johnson riguardanti abusi subiti in prigione che hanno causato un’ondata di solidarietà e denunce pubbliche. Da allora questi articoli sono stati dichiarati provocatori.

Direttamente dopo l’udienza del 14 luglio Rashid Johnson è stato posto in isolamento nella prigione di Stato della Florida. Durante il suo trasferimento non ha potuto portarsi i propri farmaci e secondo le ultime notizie non ha avuto accesso alla sua cura riguardante i problemi di tensione.


8 agosto 2017

È stata necessaria una lunga lotta giuridica e militante affinché Mumia potesse ricevere cure. Questa lotta ha prodotto effetti, come lo testimonia questa lettera di Mumia:

Recentemente sono stato informato che il livello d’infezione (epatite C) era nullo secondo gli ultimi esami di laboratorio. Questo è dovuto all’efficacia della mia cura di cui finalmente ho potuto beneficiare. Ringrazio ancora i miei avvocati che hanno agito in giudizio mentre ero in preda a coma diabetico, in stato d’incoscienza e quindi incapace di difendermi. Non dimentico i miei numerosi amici che hanno accompagnato questa lotta senza sosta con il denaro e le proteste. Non potendo indirizzarmi individualmente a ciascuno di voi, con la mia voce  tramite la lettura di questo messaggio che vi rinnovo i miei più sinceri ringraziamenti. Una volta di più avete mostrato il potere del popolo quando si mobilita. Per me la battaglia contro la malattia però non è terminata, perché il regalo più crudele, per la mancanza di cura per un periodo troppo lungo, è la diagnosi di cirrosi epatica. Vorrei infine sottolineare la mia immensa gioia nel sapere che la nostra lotta, la vostra lotta, apre la speranza a migliaia di prigionieri di Pennsylvania di curarsi e premunirsi contro le devastazioni provocate dall’epatite C. Mumia Abu-Jamal dalla prigione di Frackville”.

Il 29 giugno, il procuratore principale di Filadelfia Seth Williams, responsabile del caso di Mumia, si è dichiarato colpevole in un processo per corruzione e concussione (39 reati considerati). Ha dovuto presentare le dimissioni dal suo posto ed è stato subito incarcerato.


Contributo solidale di Gulaferit Unsal, rivoluzionaria prigioniera comunista turca detenuta in Germania

Saluto solidale ai prigionieri che scioperano negli USA – da Gefangenen Info

Accusato e poi assolto in Belgio in relazione al famoso “caso DHKP-C” (2005-2009) il rivoluzionario turcoolandese Musa Asoglu non ha finito di essere vessato dagli Stati alleati del regime turco. In questi ultimi anni è stato l’oggetto di una vera e propria caccia all’uomo organizzata dalla CIA in territorio europeo. Su di lui pendeva una taglia di 3 milioni di dollari da parte degli USA, che lo presentano come dirigente del DHKPC, organizzazione rivoluzionaria che ha spesso attaccato gli interessi americani in Turchia, ma anche l’oligarchia turca. Costretto a vivere in clandestinità, Musa Asoglu, ora 55enne, è stato catturato il 2 dicembre 2016 dalla polizia tedesca ad Amburgo. È detenuto nella prigione di Karlsruhe senza aver commesso alcuna infrazione in Germania, unicamente sulla base dei fascicoli de servizi antiterrorismo turchi costruiti su falsità spudorate e presunte “confessioni” estorte sotto tortura. Sostenere Musa Asoglu significa appoggiare la resistenza contro il fascismo in Turchia, denunciare la collaborazione degli organi polizieschi e giudiziari europei con i torturatori di Ankara.

Solidarietà per Musa Asoglu ad Amburgo, Vienna ed Austin-Texas – marzo 2017 –

Prigioni statunitensi. Proclamazione di sciopero per il 9 settembre 2016 – agosto 2016 – (tratto da Contrainfo)

Eric King è un compagno anarchico arrestato nel settembre del 2014 e accusato del tentato incendio dell’ufficio di un funzionario governativo  a Kansas City. Eric, già in passato era noto alla polizia per il suo impegno nel collettivo insurrezionalista Fight Back di K. City. Il 30 giugno del 2016 è stato condannato a 10 anni. Attualmente è rinchiuso nel carcere di Leaven Worth, dove è stato sottoposto a dure misure di isolamento.

Affronto la mia pena, con le mie convinzioni, che sono più forti di questa viltà umana (lettera di Eric King) – luglio 2016 –

Pubblichiamo questo testo del Collettivo Comunista Metropolitano. 
Nel testo si ripercorre la storia dell’opposizione alla guerra imperialista negli Stati Uniti. Una storia che intreccia i percorsi dei movimenti studenteschi, delle comunità afroamericana, nativa, portoricana, etc, in lotta, della resistenza contro la guerra degli stessi soldati impiegati nell’esercito USA.
Il testo arriva fino ai giorni nostri, raccontando, ad esempio, casi di resistenza di soldati statunitensi contro le guerre in Aghanistan, Iraq, etc.

La resistenza nell’esercito americano alla guerra del Vietnam – aprile 2016 – (da Collettivo Comunista Metropolitano)

Il caso Mumia Abu Jamal-Chi è Mumia Abu Jamal-Dichiarazione di Mumia Abu Jamal (da Soccorso Rosso-Belgio) – dicembre 2015 –

Udienza 18 dicembre per Mumia (tratto da political-prisoners.net) – dicembre 2015 –

Mumia Abu-Jamal potrà testimoniare (tratto da junge welt) – dicembre 2015 –

Mumia Abu Jamal. 34 anni per la vita, la salute e la libertà (tratto dalla Rete nazionale Free Mumia) – dicembre 2015 –

Far tacere Mumia Abu-Jamal -agosto 2015-

Phil Africa deceduto in circostanze sospette -febbraio 2015-

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...